Grand Hotel Da Vinci, 100 stanze di lusso per rilanciare Cesenatico

944
Print Friendly, PDF & Email

I soffitti sono lavorati a mano. I bagni sono rifiniti a mosaico, marmi e onice. Le pareti sono insonorizzate e le camere equipaggiate con hi-tech. La hall luccicante di cristalli apre l’ingresso all’ultimo nato della catena alberghiera Select Hotels Collection di proprietà della famiglia Batani: il Grand Hotel da Vinci di Cesenatico. Cento stanze divise in quattro tipologie a seconda degli allestimenti, comunque tutti di gran pregio: si va dalla categoria executive fino alle suite passando per deluxe e junior suite, tutte con affaccio sul mare Adriatico.

100 stanze, 600mq di Spa e Wellness e 4.500 mq di spiaggia in concessione sull’arenile dell’ex Colonia Veronese

Ed è proprio nelle suite che il “da Vinci” rivela tutto il suo splendore: camera da letto con salotto, bagni disegnati dalla casa di moda Versace, ceramiche di pregio e ambienti espandibili grazie a porte comunicanti. Fiore all’occhiello, le suite alloggiate nella torretta cinquecentesca a forma ottagonale e quella arredata interamente da Versace design. Completa la struttura anche il centro benessere Dolce Vita, 600 metri quadrati dedicati ai trattamenti di bellezza, un’ampia zona umida con percorso Kneipp, sauna, biosauna, bagno turco, sei docce con temperatura e profumazioni diverse dell’acqua,  una piscina da 110 metri quadrati e una Private Spa.

Splendide le suite della torretta cinquecentesca a forma ottagonale con bagni Versace design

Per l’estate 2014 saranno pronte anche la grande piscina esterna a forma di fiore, con un’isola al centro, ponticelli e giochi d’acqua, tre campi da tennis e un centro congressi attiguo all’hotel, in grado di accogliere fino a 900 partecipanti.

Materiali top quality, ceramiche pregiate, posizione strategica a pochi passi da Porto Canale  progettato da Leonardo da Vinci

Inaugurato lo scorso 27 luglio, l’albergo cinque stelle extra lusso sorge su un’area di 15mila metri quadrati, a poche decine di metri dal Porto Canale, che fu progettato da Leonardo da Vinci agli inizi del Cinquecento su richiesta di Cesare Borgia. Ed è da qui che, con ogni probabilità, questa fastosa struttura prende il nome, unica ancora al passato, poiché per il G.H. Da Vinci si intravede solo futuro e con esso il rilancio di tutta la realtà imprenditoriale locale. Cesenatico, che già vanta una lunga e rinomata tradizione in fatto di ricezione turistica, adesso ha la sua punta di diamante in questo hotel di lusso.

«E’ necessario valorizzare le nostre potenzialità, primo fra tutte il turismo, vero motore dell’economia nazionale» ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, al taglio del nastro. «Ecco perché apprezzo e plaudo all’impegno di Antonio Batani che, con il Grand Hotel da Vinci, ha mostrato coraggio imprenditoriale e fiducia nel futuro». All’inaugurazione della struttura, lo scorso luglio, erano presenti anche Roberto Buda, sindaco di Cesenatico; Flavio Tosi, sindaco di Verona; il prefetto di Forlì – Cesena, Erminia Rosa Cesari; Antonio Batani con la figlia Paola e il presentatore Massimo Giletti, che ha condotto la serata ricca di ospiti del mondo economico, imprenditoriale e dello spettacolo. Il Grand Hotel da Vinci di Cesenatico si affianca agli altri top hotels della catena Select Collection: il Grand Hotel Rimini, Palace Hotel di Milano Marittima e Grand Hotel Italia di Cluj Napoca, in Romania.

http://www.selecthotels.it%20