Shopping in rosa in MonteNapoleone District per LILT Milano

I brand aderenti all'iniziativa devolveranno all'Associazione il 10% degli incassi

539
Print Friendly, PDF & Email

È uno dei cuori pulsanti della moda, un cuore composto dai brand più importanti del mondo e un cuore solidale e generoso: è il MonteNapoleone District, che per il nono anno consecutivo lancia a favore della Lega Italiana per la lotta contro i Tumori – LILT Milano lo Shopping in Rosa.

L’obiettivo è sensibilizzare tutte le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno. Sabato 28 settembre 2019 le vie Montenapoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Borgospesso, Bagutta e Gesù si tingeranno di rosa e i brand aderenti devolveranno il 10% dell’incasso dell’intera giornata a LILT Milano.

In otto edizioni è stato raccolto oltre un milione di euro.
“Ringraziamo MonteNapoleone District per essere al nostro fianco ancora una volta – sottolinea il professor Marco Alloisio, presidente LILT Milano – e ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato in questi anni allo shopping solidale. Con il supporto di tanti abbiamo potuto portare avanti la nostra battaglia decennale contro il cancro al seno. La ricerca scientifica in campo oncologico ha fatto tanti progressi e le cure stanno diventando sempre più personalizzate. Vogliamo però continuare a sensibilizzare tutte le donne sull’importanza di adottare stili di vita salutari per ridurre il rischio di ammalarsi. Anche grazie a iniziative come questa è possibile diffondere la cultura della prevenzione“.
“Nove anni fa abbiamo iniziato a sostenere LILT istituendo la giornata dello shopping solidale nell’ambito della Campagna Nastro Rosa per la lotta contro il tumore al seno“, ricorda Guglielmo Miani, presidente MonteNapoleone District. “Grazie al supporto delle boutique associate i soldi raccolti sono stati investiti nell’acquisto di macchinari all‘avanguardia, che sono ora al servizio delle donne milanesi. È proprio questa la ragione che ci ha spinto a scegliere LILT: la territorialità del suo operato nell’ambito di un progetto internazionale, riconoscibile e condiviso anche dagli stranieri. Il nastro rosa è infatti un simbolo universale e le nostre strade, che si tingono di questo colore, sono un invito rivolto a tutti ad acquistare in una giornata speciale. La prevenzione e la lotta a questa malattia possono essere fatte anche sorridendo e facendo shopping in allegria nelle vie più belle del mondo“.
Al pink ribbon, simbolo universale della lotta contro il tumore al seno, si unirà quest’anno la parrucca rosa, oggetto scelto dalla fotografa e performer Francesca Tilio per inviare un messaggio di coraggio a tutte le donne.

In via Montenapoleone, vestita di rosa, dal 25 settembre al 2 ottobre sarà allestita la mostra fotografica Pink Project. L’artista, che si è ammalata a 31 anni, ha iniziato a scattare foto in giro per il mondo con la sua parrucca rosa: ne è nata una raccolta di autoscatti che testimoniano la sua particolare battaglia contro questa malattia.

http://www.legatumori.mi.it