YACHT CLUB COSTA SMERALDA, VIRGIN GORDA

611
Print Friendly, PDF & Email

È la base ideale per le crociere nelle Isole Leeward e nel mare dei Caraibi.   Accoglie fino a 38 yacht per un massimo di 88 metri di lunghezza, con un pescaggio di 9 metri, al prezzo di 3,95$ per 0,305 metri. È al riparo dai venti, dalle onde dell’oceano e non c’è il rischio di trovarsi in mezzo a una tempesta. Per immaginare la banchina basta conoscere le seguenti caratteristiche: ha la forma di una “T”, si sviluppa per 267 metri ed è raggiungibile da entrambi i lati.

I proprietari delle imbarcazioni, insieme ai loro ospiti, possono accedere al ristorante (aperto tutti i giorni a pranzo e a cena) e al bar con la terrazza panoramica; tuffarsi in piscina e godersi l’area lounge, con connessione wifi gratuita e presto aprirà le porte sia all’area benessere, con attrezzi Technogym, sia alla spa Acqua di Parma. Sono già disponibili per i clienti i campi da tennis, un centro termale e una spiaggia grazie alla quale è possibile praticare gli sport acquatici.

Servizi per l’ormeggio: acqua potabile, rimozione dei rifiuti, pompa acque luride e sorveglianza yacht

Questo è quello che offre lo Yacht Club Costa Smeralda & Marina Virgin Gorda: l’approdo e il clubhouse all’avanguardia nella baia di North Sound, alle Isole vergini britanniche. Le coordinate sono: 18° 29′ 564”N/64° 21′ 662” W. Ecco due valori aggiunti: per chi lo richiede è previsto un servizio a bordo che garantisce tutto l’occorrente per l’equipaggio, che può effettuare le operazioni doganali direttamente in loco. I benefit per l’ormeggio comprendono l’erogazione dell’acqua potabile, la rimozione dei rifiuti, la dotazione della pompa per le acque luride e la sorveglianza allo yacht.

La Marina e lo Yacht Club possono essere anche la location per assistere alla regata “Loro Piana Caribbean Superyacht Regatta & Rendezvous” in programma dal 19 al 22 marzo a Virgin Gorda.

Questa sede invernale è stata inaugurata nel mese di gennaio 2012 e si aggiunge al clubhouse dello YCCS di Porto Cervo, in Sardegna. Quest’ultimo mette a disposizione del pubblico pagante la spa e la scuola di vela, mentre riserva ai soci 24 suite, il bar, la piscina panoramica e il ristorante, che è un vero museo. Per esempio è possibile ammirare la collezione di rari fossili tra cui ammoniti, pectens e un giglio marino che risale a 180 milioni di anni fa. Questo tesoro è stato messo a disposizione da Sua Altezza l’Aga Khan: dalla sua volontà e da quella di un piccolo gruppo di soci fondatori è nata nel 1967 la fondazione Yacht Club Costa Smeralda, con l’obbiettivo di aggregare gli amanti del mare e degli sport nautici, oltre che promuovere iniziative artistiche, culturali e scientifiche.

Oggigiorno sono più di 550 gli appartenenti allo Yacht Club e rappresentano 23 nazioni: dai migliori velisti agli uomini d’affari, ma anche semplici amanti del mare. Molti sono anche i club associati, come il New York Yacht Club, lo Yacht Club di Monaco, il Royal Yacht Squadron di Cowes, lo Yacht Club di Gstaad in Svizzera, il Norddeutscher Regatta Verein di Amburgo e il San Francis Yacht Club.

http://www.yccs.com